“Fuori dal centro”_AK47

Gli AK47, sono un gruppo rap italiano che fa parte del movimento delle posse. Il gruppo nacque in seguito allo scioglimento degli Onda Rossa Posse di cui faceva parte il leader Castro X. Lo stesso Castro X, dopo aver partecipato all’Onda Rossa, prese parte anche alla formazione degli Assalti Frontali di cui è stato componente tra il 1991 ed il 1993, per poi confluire nel progetto AK47 che si prefiggeva un rap ancora politicamente schierato, riprendendo gli ideali che avevano mosso le posse.
Il gruppo pubblicò le sue prime due canzoni, “Niente da festeggiare” e “1.9.9.1 ” sul disco “Balla e difendi”, raccolta pubblicata nel 1991 dall’etichetta romana Gridalo Forte che raggruppava alcuni brani di quattro band del circuito indipendente romano: AK47, Banda Bassotti, Filo da Torcere e Red House.
Il gruppo si è fatto conoscere per le attività svolte nel 1993 quando è uscito con un mini LP dal titolo “0516490872” contenente l’omonima traccia che ricordava la detenzione di Silvia Baraldini negli Stati Uniti.
Nello stesso anno inizia a collaborare con il Comitato di Solidarietà con i Popoli dell’America Latina “Carlos Fonseca” di Roma, nell’ambito del progetto “Amplifichiamo Cuba”, svolgendo una serie di concerti il cui ricavato è stato donato alla Federazione delle Donne Cubane il 31 Luglio, nel corso di un concerto a L’Avana tenuto dagli AK47 assieme a Tanya y su Grupo. Gli AK47 sono stati tra i primi gruppi hip hop a giungere sul suolo di Cuba, portando un genere visto con una certa diffidenza perché originario degli Stati Uniti, antagonisti per eccellenza del paese caraibico.
Dopo questo progetto, gli Ak47 hanno continuato la loro attività underground formando nel 1994 la casa discografica indipendente La Cordata assieme a Assalti Frontali, One Love Hi Pawa e 00199. Nello stesso anno King, membro del gruppo, collabora con Lou X al disco “Dal basso”, pubblicato da La Cordata. Il gruppo torna a farsi sentire nel 1996 quando manda alle stampe “Fuori dal centro” uscito per le edizioni Il Manifesto. Di questo album, due tracce vengono riprese per essere inserite nel biennio successivo in due compilation di hip hop italiano: “Spigoli di luce” viene utilizzata dall’etichetta Trikont nella compilation Parole Italiane; “Ritmo cardiaco” entra nella raccolta sull’hip hop romano dal titolo Epicentro Romano Vol.1.
Nel 2013, a distanza di diciassette anni da “Fuori dal Centro”, in una formazione ridotta e coprodotto con lo studio Wax, pubblicano “Sole di Notte”, brano sul tema delle violenze e delle torture di Stato.
Senza dubbio l’apporto dato dal gruppo al rap militante italiano rimane un pezzo di storia di questo genere.
Formazione di Fuori dal centro: Castro X, Cle, DJ Zaui, Foco, Kid, King, Maicol, Mart’Ufo, Zap.

  1. L’inferno dei Sogni
  2. In una Notte di Rivolta
  3. Spigoli di Luce
  4. Dove l’Inferno si Sposa con la Strada
  5. Fino in Fondo
  6. Ya Basta!
  7. Il Vecchio
  8. Dipende
  9. Profondo Crack
  10. Nella Mischia
  11. Il Tempo non Passa Mai
Condividi l'articolo: