Luca La Duca

Sono un chitarrista elettrico con una speciale predilezione per la composizione e la scrittura.

Nonostante sia cresciuto ascoltando e suonando musica propria della sfera rock (Beatles, Tom Waits, Syd Barrett, Robert Wyatt i miei principali punti di riferimento) e sia tuttora profondamente legato a quel mondo e a quel tipo di visione, ho finito per intraprendere e portare a compimento un percorso di studi e di vita prettamente jazzistico, caratterizzando così il mio stile e il mio gusto con molti tratti tipici di chi frequenta il genere, come l’amore per l’imprevisto e la forte tendenza a improvvisare.

Ciononostante, non ho mai avuto interesse a fossilizzarmi o specializzarmi esclusivamente in questo tipo di musica, il cui linguaggio nella sua accezione più pura non ha mai veramente colpito la mia sensibilità, mantenendo sempre il desiderio di indagare tantissimi linguaggi musicali; mi ha sempre interessato tutto ciò che confina con diversi generi. A tal proposito ritengo un mio maestro assoluto, chitarristicamente ma soprattutto artisticamente, il musicista Bill Frisell che, pur essendo fondamentalmente un musicista jazz, è un esempio mirabile di eclettismo e poliedricità musicale.

La curiosità per mondi musicali diversi fra loro mi ha portato anche ad esplorare e ad interessarmi della nuova scena cantautorale indipendente italiana: da Dicembre 2016 fino all’inizio del 2018 ho fatto parte del progetto pop cantautorale “Agnello” i cui singoli Casa tua e Marta hanno raggiunto un discreto successo.

La scrittura e la creazione di musica originale sono ormai da qualche anno un mio fortissimo interesse. Ho cominciato a svilupparlo con il progetto Il suono di Bill, formazione jazz-rock di musica originale con numerose influenze da molteplici stili. Ad oggi costituisce il progetto con cui mi esibisco maggiormente dal vivo; per le sue peculiari sonorità scure e noir trovo che sia una band molto adatta alla composizione di soundtrack per film e immagini, nonostante non si sia ancora direttamente avventurata in questo genere di attività.

Da circa due anni a questa parte mi sono cimentato parecchio anche nella composizione per vari tipi di ensemble; la scrittura per immagini in particolare ha cominciato ad esercitare per me una forte attrattiva a cui ho iniziato a dedicarmi anche attraverso l’uso della tecnologia nella scrittura musicale, andando quindi parecchio oltre il semplice lato chitarristico.

Contatti: facebook 

"Only lovers left alive"_JOZEF VAN WISSEM/SQÜRL

Oggi vi parlo di una delle musiche più fighe che ho sentito negli ultimi anni: si tratta di una colonna …

"The Madcup Laughs"_SYD BARRETT

Syd Barrett è il mio amore. E` un mito della storia del rock e della musica: lui è come John …

"A Casa di Ida Rubinstein"_GIUNI RUSSO

Nel 1985 Franco fondò L’Ottava, casa editrice ed etichetta discografica di totale controcultura, mistica, spirituale. Capita spesso che gli artisti …

"Canzoni dell'appartamento"_MORGAN

Canzoni dell’appartamento è uno dei dischi di musica italiana più belli mai pubblicati, sicuramente il migliore degli ultimi decenni. Targa …

"XO"_ELLIOTT SMITH

C’è una particolare categoria di artisti che, nonostante la gran quantità di ammiratori (spesso anche veneratori) di cui godono e …

"Piero Ciampi_PIERO CIAMPI

[…]E così finirà come sempredietro una porta chiusa a chiavesopra un letto disfattodentro una stanza buia.La luce delle stelle spentasu …

“Fisiognomica”_FRANCO BATTIATO

Vorrei parlarvi di Fisiognomica, un disco molto molto speciale di Franco Battiato. Questo splendido lavoro risale al 1988, esattamente quattro …

“Bright Sunny South”_SAM AMIDON

Per ascoltare ed apprezzare un nuovo artista, concedendogli un posticino nel proprio repertorio di ascolti, non sempre è sufficiente la …